05/02/2021 VENEZIA – Calano i dati dell’emergenza coronavirus in Veneto, ma il presidente Luca Zaia avverte che la partita non è ancora finita. Durante la conferenza stampa odierna è stato presentato dalla dottoressa Russo il piano di gestione dell’emergenza a scuola, con l’istituzione di quarantene in classe e si scuole sentinelle in modo da garantire più possibile la didattica in presenza || La curva scende ancora, ma la parola d’ordine resta una e una sola: prudenza. Anche perché – ribadisce il governatore Luca Zaia – esiste un momento ben preciso prima del quale è impossibile tirare le somme. Il presidente avverte infatti che un ritorno delle infezioni a febbraio è praticamente certo, resta da capire se si tratterà di piccoli focolai gestibili oppure di situazioni in grado di cambiare il verso della curva. Questo verrà deciso anche dai comportamenti dei cittadini e dall’attenzione verso le precauzioni indispensabili in questo periodo. – Intervistati LUCA ZAIA (Presidente Regione Veneto) (Servizio di Ferdinando Garavello)


videoid(zHmWJ_vb_Lo)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria