13/02/2021 VICENZA – Una segnalazione arriva dai portavoce dei cittadini coinvolti nei percorsi di cura contro la piaga dell’alcolismo. || Frequentare in presenza un gruppo di auto aiuto è essenziale per un alcolista che ha deciso di smettere. Un impegno rigoroso preso con sé, con la famiglia e con altri compagni. La continuità, messa in crisi per il rispetto delle norme antiCovid, sta ora minando seriamente le percentuali di guarigione. Non solo, in questo ultimo anno è raddoppiato il numero di giovani che si presentano per intraprendere il percorso terapeutico, mentre l’età media si è abbassata sotto i 13 anni. Le sale disponibili per i gruppi ubicate soprattutto nelle sedi di circoscrizione sono ancora chiuse. Abbiamo quindi dato voce alle richieste di questi cittadini che si rivolgono direttamente all’amministrazione comunale che chiedono la riapertura delle sale comunali. – Intervistati MARCO (ALCOLISTI ANONIMI – VICENZA), ROMANO NORO (ASSOCIAZIONE ACAT – VICENZA) (Servizio di Daniele Garbin)


videoid(NZSwxu3AyJM)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria