14/02/2021 MONTE GRAPPA – Copertura telefonica sul Grappa. Una necessità e una questione di sicurezza di cui si parla da tempo e che sta particolarmente a cuore ai nostri telespettatori. E, nonostante qualche ritardo sul cronoprogramma, ci sono importanti novità || Nessuno spreco di denaro pubblico e allacciamenti alla linea elettrica entro la prossima estate. Così la presidentessa dell’Unione Montana del Grappa Annalisa Rampin, dopo le pressanti richieste di informazioni sullo stato di cose dei siti della telefonia mobile sul Grappa. Se ne parla da tempo, in più occasioni abbiamo fatto il punto sui lavori, iniziati nel settembre 2018, con l’unico obiettivo di far sì che anche sul nostro Monte Grappa ci sia totale copertura telefonica. Soprattutto per una questione di sicurezza, visto che ormai si sta aprendo la stagione e, covid permettendo, gli amanti della montagna torneranno a frequentarlo. A oggi le cinque centraline non sono ancora attive, ma i lavori sono stati ultimati e collaudati a settembre 2020. Ora mancano solo gli allacciamenti ENEL per 2 postazioni – 3 sono già allacciate. Proprio a questo ritardo si riferisce un nostro telespettatore che ci ha scritto per saper come si sta muovendo l’unione montana competente. Un lavoro, ricordiamo noi, che si aggira sui 900 mila euro, di cui 400 mila finanziati dalla regione Veneto, 500 mila da fondi dell’unione montana. Già dalla prossima estate, quindi, anche il massiccio sarà coperto. E noi facciamo il classico nodo al fazzoletto e andremo a verificare che gli allacciamenti della telefonia mobile sul Grappa vengano ultimati tra pochi mesi. – Intervistati ANNALISA RAMPIN (Presidentessa Unione Montana Del Grappa) (Servizio di Vanessa Banzato)


videoid(ZrFrH31zJJU)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria