22/02/2021 CARMIGNANO DI BRENTA – Camera ardente, dunque aperta oggi a Carmignano. Tanta la commozione e il dolore per una perdita prematura. Ed un profilo tracciato dal fratello Enrico || Commozione, incredulità, seppur in un dolore raccolto di chi conosceva la storia del proprio sindaco, impegnato da almeno tre anni nella lotta contro un male che non perdona. Eppure sempre presente e attivo, carico di idee e progetti da realizzare, con slancio generoso verso la comunità. E quella gigantografia proprio nel palazzo da dove sono usciti tantissimi suoi progetti: grazie Alessandro, un grazie che rimarrà per sempre nella testimonianze delle tante opere fatte. – Intervistati ENRICO BOLIS (Fratello) (Servizio di Angelica Montagna)


videoid(zHSCegUo3po)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria