22/02/2021 VICENZA – Ancora episodi di aggressione e violenza da parte di alcune baby gang che girano a Vicenza. L’ultimo episodio nel fine settimana quando un controllore di Svt è stato colpito con un calcio in testa. || Le baby gang si aggirano nella foresta urbana. Branchi di giovani che infrangono le regole, che agiscono senza rispetto, armati di rabbia e violenza. Il loro territorio è il centro storico di Vicenza, spesso il sabato sera si ritrovano tra le ombre dei Giardini Salvi. Sono minori, non hanno la patente, arrivano da fuori città, si muovono anche con gli autobus. Così l’ultimo episodio esplode in Vial Roma, dove un controllore di Svt è stato aggredito con un calcio in testa da un gruppo di ragazzi che volevano salire sul bus anche se non avevano il biglietto. Una vicenda avvenuta in mezzo alla gente, con arroganza e senza alcun rispetto per il controllore che stava facendo il suo lavoro. Nella stessa sera un autista ha chiamato la polizia locale dopo che altri giovani, sulla tratta per Thiene, avrebbero lanciato delle bottiglie vuote contro il bus, infervorati per il ritardo del mezzo a causa dell’aggressione del controllore. Il problema delle baby gang non è nuovo, ma questa volta, la gravità dei gesti non può passare impunita. Ed il Sindaco, e presidente della provincia di Vicenza, Francesco Rucco, annuncia provvedimenti: già mercoledì porterà la questione in Prefettura, sul tavolo del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza, con il Questore e i rappresentanti di tutte le Forze dell’Ordine. – Intervistati FRANCESCO RUCCO (Sindaco di Vicenza) (Servizio di Carlo Alberto Inghilleri)


videoid(6DX5yZMJATk)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria