BASSANO DEL GRAPPA – Scatta il primo settimana di coprifuoco per i locali pubblici. Nel centro di Bassano i gestori guardano all’attuale situazione preoccupati per un possibile lockdown a Natale. || Rispetto per le nuove regole del Governo ma anche grande preoccupazione per quanto accadrà in piccole aziende già messe alla dura prova dai due mesi di lockdown. E’ grande la tensione che si respira nei locali pubblici del centro storico di Bassano del Grappa dove è iniziato il conto alla rovescia per il primo fine settimana con chiusura alla mezzanotte e stop al servizio al banco dalle ore 21. Venerdì sabato e domenica sera molti cocktail bar iniziano il loro servizio proprio all’ora in cui il Governo li costringe a chiudere. Per riuscire a gestire tutte le spese di gestione, i locali, i bar, i ristoranti e le pizzerie devono fare incassi ci hanno raccontato, altrimenti a fine anno si ritroveranno costretti a chiudere, licenziando i loro dipendenti. Pagare gli affitti, pagare i fornitori, pagare le spese correnti è sempre più difficile. E i timori sono legati anche al futuro: se a Natale ci fosse un nuovo lockdown sarebbe un colpo di grazia dopo aver perso uno dei momenti più favorevoli dell’anno ovvero il periodo di Pasqua. (A cura di: Chiara Gaiani)


videoid(mdkmoexXoIA)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria