01/03/2021 BASSANO DEL GRAPPA – Primo giorno di lavoro per il nuovo Direttore Generale dell’Ulss 7 Pedemontana, che sostituisce Bortolo Simoni, da oggi ufficialmente in pensione. Ecco le sue prime parole, e le priorità del suo mandato per i prossimi cinque anni. || Si presenta così il nuovo direttore generale dell’Ulss 7 Pedemontana, Carlo Bramezza. Un primo giorno di lavoro con l’emozione di chi scopre un ambiente nuovo, ma anche con le idee chiare di un manager che conosce esattamente gli obiettivi da raggiungere nei 5 anni di mandato.Una riunione con i dirigenti, una visita all’ospedale di Marostica e alla sua unità Covid, la volontà di salutare al più presto tutti i dipendenti dell’Ulss e tutti i sindaci del territorio. Solo lavorando in sinergia si può battere la pandemia e vaccinare, vaccinare, vaccinare, per evitare che la situazione si trasformi in crisi sociale.Bramezza viene dal Veneto Orientale, terra turistica. Anche qui il turismo è una voce importante, specie sull’Altopiano, dove servono eccellenze per diventare polo attrattivo.Centrale, nel progetto di Bramezza, è la tecnologia. Che servirà a creare una sanità migliore, ma anche a convincere i giovani medici a scegliere gli ospedali della Pedemontana.Il futuro è già scritto. Si va in ospedale solo quando serve davvero, con la tecnologia ci si potrà curare sempre più da casa. Il messaggio del nuovo direttore generale è chiaro. – Intervistati CARLO BRAMEZZA (Direttore Generale Ulss 7 Pedemontana) (Servizio di Federico Fusetti)


videoid(cEoAL8Sy_mw)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria