02/03/2021 VICENZA – Sensibilizzare le persone sulle necessità dei vicini di casa in difficoltà per la pandemia. || “Collaborazioni di vicinato” sono i progetti proposti dalle associazioni di volontariato a sostegno delle persone in difficoltà a causa del Covid. Il Comune di Vicenza punta ad incoraggiare, anche economicamente, le forme di solidarietà di base, di quartiere. Saranno erogati rimborsi spese fino a 1000 euro e dispositivi di protezione anti-Covid a tutte quelle associazioni che si impegneranno con i propri volontari ad aiutare sistematicamente i vicini di casa isolati, in quarantena, gli anziani, nelle loro più semplici attività quotidiane. Le domande vanno presentate entro il 19 marzo ricorda Matteo Tosetto, assessore comunale ai Servizi Sociali.Favorire dunque anche il rinnovo generazionale dei volontari di quartiere nelle “collaborazioni di vicinato”. Un nome che per assonanza richiama i “controlli di vicinato”, quelli nati per scongiurare i furti, in questo caso però gli obiettivi sono altri. Guai dunque a chiamarli “Ronde” sia pur “della Solidarietà” ribadisce Rita Dal Molin direttore Centro servizi Volontariato provinciale. – Intervistati MATTEO TOSETTO (ASSESSORE POLITICHE SOCIALI – COMUNE DI VICENZA), RITA DAL MOLIN (DIRETTRICE CENTRO SERVIZI VOLONTARIATO) (Servizio di Daniele Garbin)


videoid(yyHwN64oSTE)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria