03/03/2021 CREAZZO – A un anno dall’esplosione della pandemia, a Creazzo il Sindaco spiega quali sono state le iniziative assunte a tutela delle famiglie e delle attività produttive. || Covid, un anno dopo. A distanza di dodici mesi dall’inzio della pandemia i sindaci raccontano la loro battaglia. A Creazzo Carmela Maresca ha seguito un principio: rispetto e attenzione. Così sono nate le politiche verso le famiglie e le attività produttive colpite dall’epidemia. Aiuti cuciti su misura in base alle esigenze delle famiglie in difficoltà: dai contributi per gli affitti ai buoni spesa in diversi tagli. Ridotto il canone di gestione del palazzetto dello sport per volley e basket. Quanto alle palestre delle scuole le associazioni sono state esonerate dal pagamento della tariffa per l’utilizzo degli impianti. Contributi per i gestori delle piscine e per il circolo tennis. Infine iniziative a favore delle attività economiche, esonerate dal pagamento della tariffa rifiuti per i mesi in cui sono state chiuse. Misure che verranno prorogate anche nel 2021: perchè l’obbiettivo, in tempo di pandemia è sempre quello: tenere in vita il paese. Il Covid si vince facendo un passo avanti e mai nessuno indietro. – Intervistati CARMELA MARESCA (Sindaco di Creazzo), CINZIA MARASCHIN (Assessore Istruzione e Sport di Creazzo), GIUSEPPE SERRAINO (Vicesindaco e Assessore alle Attività Produttive di Creazzo) (Servizio di Carlo Alberto Inghilleri)


videoid(1u94VP_kZNE)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria