03/03/2021 VENEZIA – Coronavirus: il Presidente Veneto Luca Zaia conferma la preoccupazione dei giorni scorsi: e ora rischiamo di finire in zona arancione. || Aumentano contagi e ricoveri e l’indice Rt del Veneto si avvicina pericolosamente ad 1, la zona arancione è dietro l’angolo e potrebbe arrivare con la riclassificazione di Venerdì entrando in vigore Lunedì prossimo. Il presidente Zaia è preoccupato, negli ultimi giorni negli ospedali del Veneto entrano pazienti con più rapidità e altrettanto velocemente i più gravi passano alla terapia intensiva. Del resto ilveneto è circondato da situazioni in rapido peggioramento, per questo Zaia avrebbe preferito con il nuovo dpcm un intervento più drastico sulle scuole. «Io avrei preferito un fermo prudenziale delle lezioni» dice il governaotre del Veneto. Il governo con l’ultimo Dpcm ha scelto di chiudere tutte le scuole in zona rossa e, in gialla o arancione, ha delegato alle regioni la possibilità di sospendere le lezioni in presenza nelle zone nelle quali vi siano 250 contagi ogni 100mila abitanti. Il Veneto ora è partito con un monitoraggio dei contagi a livello comunale per intervenire chirurgicamente con le eventuali chiusure delle scuole. – Intervistati LUCA ZAIA (Presidente Regione Veneto) (Servizio di Carlo Alberto Inghilleri)


videoid(K9bjeeCkLiA)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria