07/03/2021 BASSANO DEL GRAPPA – Continua la battaglia che stanno portando avanti i bassanesi in merito al futuro della storica scuola mazzini. Ieri un partecipato flash mob, che è solo l’inizio di una campagna di riappropriazione della città e delle sue peculiarità. || La scuola Mazzini deve restare una scuola.Non può essere destinata ad altro uso.Chiari gli interventi delle persone che hanno preso parte al flash mob organizzato proprio davanti alla storica elementare del centro di Bassano. La gente, insegnanti, dirigenti scolastici, genitori, ex e attuali alunni e alunne della Mazzini pronti a salvare con le unghie e i denti la loro primaria. E hanno lanciato un duro attacco alla sindaca Elena Pavan, dopo le ventilate ipotesi di allestire nella struttura una mostra di aminali impagliati. C’è chi ha detto che la sindaca preferisce gli animali impagliati ai bambini e alle bambine.Bah, visto come si stanno svolgendo le cose, senza alcuna decisione condivisa, partecipata con la collettività, tutto è possibile…. viene da dire.Se poi si pensa ai soldi, tanti, spesi per le consulenze di due distinte società veneziane relativamente ai progetti della Mazzini e del polo museale santa chiara, 100 mila euro dei bassanesi, e si fa un confronto con la perdita milionaria del finanziamento di fondazione cariverona, solo perchè chi amministra la città ha perso il colpo, è chiaro che i bassanesi siano sul piede di guerra. Ed è sempre più forte l’ipotesi di un danno erariale cui debba rispondere la prima cittadina in persona. In fumo tanto denaro e su questo la corte dei conti dovrebbe cominicare a rizzare le antenne. Se poi si considera che ne stanno spendendo un sacco per lavori che potrebbero fare senza alcun problema i tecnici comunali una domanda salta al cervello. Il comune di Bassano nel suo organico, conta geometri, architetti, ingengeri, professionisti d’alto livello, già con uno stipendio, che non sono mai stati interpellati. La sindaca ha optato, per motivi a tutti sconosicuti, per consulenze esterne. Che ovviamente chiedono una contribuzione. E se non bastasse, di queste consulenze non si sa nulla. Non si capisce che cosa sarà del polo museale. Non si capisce che cosa sarà della Mazzini. Proprio su queso ultimo tasto batt (Servizio di Vanessa Banzato)


videoid(BrgCqQLxnCE)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria