22/03/2021 VICENZA – Ristorazione e Pandemia. Il rispetto delle norme dell’ultimo decreto sembra mettere in crisi un servizio molto richiesto: il pranzo di lavoro. || Il pranzo nei locali per i lavoratori sta diventando un problema difficile da gestire visto il perdurare del lockdown. Affidarsi solo al servizio d’asporto, passati i primi giorni, sembra essere diventato un problema per molti. Per potersi sedere ai tavoli, nonostante i divieti, qualcuno sta cercando soluzioni alternative. Come la somministrazione dei pasti alle partite iva, cosa espressamente vietata dal decreto. Un comportamento irregolare che sembra si stia diffondendo, nonostante la recente circolare del Ministero dell’Interno che ha chiarito le regole del “servizio mensa”, che va invece riservato solo ai dipendenti delle aziende. Le segnalazioni e le richieste di controllo in materia stanno fioccando ai centralini delle associazioni di categoria. – Intervistati MAURIZIO MOLEA (TITOLARE BAR), SONIA SCUSSOLIN (PORTAVOCE GRUPPO 54 BAR DEL CENTRO), GIANLUCA BARATTO (PRESIDENTE PROVINCIALE FEDERAZIONE ITALIANA PUBBLICI ESERCIZI) (Servizio di Daniele Garbin)


videoid(LaBn7TjbEm0)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria