06/04/2021 BASSANO DEL GRAPPA – Come da noi anticipato ieri, è caccia a una nuova sede vaccinale che sostituisca il Palangarano. Serie di sopralluoghi del direttore generale dell’Ulss 7 Bramezza, forse l’annuncio già domani. || Vi avevamo anticipato che il trasferimento del polo vaccinale dal Palangarano al Pala2, già annunciato in pompa magna dall’amministrazione nelle scorse settimane, è diventato impraticabile per motivi logistici e organizzativi, Ora è arrivata la conferma dai vertici dell’Ulss 7. Il direttore generale Carlo Bramezza, dopo una serie di verifiche, ha trascorso l’intera giornata a effettuare sopralluoghi, cercando una sede che sia comoda, grande a sufficienza e distribuita tutta su un piano, e che risponda ai requisiti tecnici e di sicurezza. E pare che l’abbia trovata, tanto che la comunicazione della nuova location sarebbe questione di ore. L’Ulss 7 è quindi impegnata su due fronti. L’individuazione del nuovo polo vaccinale, e la volontà di imprimere una svolta alla campagna. Ma qui le capacità organizzative della macchina sanitaria si scontrano con il numero insufficiente di vaccini presente in magazzino. In queste ore sono vaccinati soprattutto i pazienti fragili e gli anziani, e chi deve ricevere la seconda dose. In arrivo ci sarebbe un quantitativo alto di Pfizer, un milione e mezzo di vaccini da distribuire tra le Regioni, mentre è ridotto l’approvigionamento di Astrazeneca. In questi giorni così sono soprattutto i medici di medicina generale a vaccinare, al ritmo di circa 1500 dosi al giorno nel bassanese, i cittadini tra i 70 e i 79 anni di età. (Servizio di Ferdinando Garavello)


videoid(OoxUChtqiSo)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria