17/04/2021 TORRI DI QUARTESOLO – Erano finiti sott’acqua a dicembre: oggi chiamano Rete Veneta per denunciare quanto sta loro accadendo. || Per gli alluvionati di Torri di Quartesolo e Settecà non c’è pace. Dal 6 dicembre scorso dagli enti non hanno ancora ricevuto alcun tipo di risposte sulle cause, ne tantomeno indennizzi per quanto hanno subito. 150 famiglie si sono quindi costituite in un comitato ed hanno promosso un esposto ipotizzando il reato di delitto colposo di danno. Oggi hanno chiamato Rete Veneta dove la roggia Caveggiara ha tracimato, per non dimenticare. Qui in un attimo la zona che si credeva al sicuro dal Tesina si invece trovata sott’acqua, che ha sommerso persone e cose che si trovavano nei numerosi locali interrati. – Intervistati TATIANA BARTOLOMEI (PORTAVOCE COMITATO RESIDENTI “I PINI”), ENRICO CORINALDESI (INGEGNERE – COMITATO “I PINI”), RODOLFO MARIOTTO (IMPRENDITORE), PIERLUIGI VINCI (LEGALE – COMITATO RESIDENTI “I PINI”) (Servizio di Daniele Garbin)


videoid(2gr-ldBgowM)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria