20/04/2021 VICENZA – Trasporto pubblico e scuola. Svt rispolvera il piano previsto con la didattica al 75% che, con le opportune modifiche e la bella stagione, potrebbe rispondere alle richieste. || Scuola in presenza al 100% gli studenti delle superiori da lunedì 26 aprile tutti in classe anche se, da sciogliere, resta il nodo del trasporto pubblico che rimane ancora al 50 % della sua capienza. In queste ore le regioni trattano con il Governo mentre la prefettura di Vicenza verifica il piano trasporti con Svt e in attesa di quello che sarà il testo finale del decreto che regolerà la materia l’azienda vicentina è pronta ad attivarsi « Siamo pronti a partire – racconta Umberto Rovini Direttore generale di Svt – con il piano che avevamo approntato con la didattica in presenza al 75 per cento»Il che vuol dire che Svt metterà in campo oltre alla sua normale flotta altri 130 pullman di ditte di trasporto privato con le quali erano già stati fatti degli accordi più se ne aggiungono altri 15 per raggiungere la capacità del 75% e questi faranno dalle 2 alle 3 corse ciascuno. Si parla di un incremento del 12-13% rispetto al normale servizio. Questo il piano con la didattica al 75% ma come coprire il restante 25%? La parola che torna utile è flessibilità «qualcosina in più – aggiunge Rovini – probabilmente attraverso l’organizzazione di quel 75% si può ricavare. A questo, con la bella stagione, si aggiunge anche una riduzione dell’utenza che raggiunge la scuola con mezzi propri. Così con la flessibilità di tutti si può riuscire ad dare una risposta adeguata» – Intervistati UMBERTO ROVINI (Direttore generale Svt) (Servizio di Gabriella Basso)


videoid(gZvEYTB2Yow)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria