04/05/2021 VICENZA – Assembramenti e mancato rispetto delle regole anticovid nel primo fine settimana in zona gilla. Il comune chiude un locale. Rucco: «pronti ad una stretta» || Con la fascia gialla e le riaperture dei locali la gente è tornata ad uscire ad animare le piazze e i bar raccontano i baristi di piazza delle erbe a Vicenza ma con la gente è tornata anche la movida con tutti i suoi effetti collaterali. La voglia di uscire di stare con gli amici si è trasformata in assembramento, in regole anticovid non rispettate, in una movida senza freni nonostante l’impegno di molti gestori di locali in centro « quando passiamo per i tavoli – racconta Fabio Nicoletti gestore bar “Grottino” piazza delle Erbe – continuiamo a ripetere ai ragazzi di mantenere le distanze di mettere le mascherine. Sui controlli siamo contenti che ci siano e speriamo continuino ad uscire» . Quanto è accaduto lo scorso fine settimana però non deve e non può ripetersi per questo l’amministrazione si è già attività ed è pronta ad una stretta « Abbiamo dovuto – spiega Francesco Rucco sindaco di Vicenza – chiudere un locale per 5 giorni e sanzionarlo ma siamo pronti se la gente non tiene i congrui comportamenti a rimettere in atto l’ordinanza che impone solo il servizio al tavolo» – Intervistati FABIO NICOLETTI (Gestore bar al “Grottino”), FRANCESCO RUCCO (Sindaco di Vicenza) (Servizio di Gabriella Basso)


videoid(gxcSJlbx-rI)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria