06/05/2021 VICENZA – Pass verde per salvare il turismo. L’assessore Giovine di Vicenza: «bene venga ma siamo in ritardo rispetto ai nostri competitor europei» || Green pass per salvare il turismo ben venga ma serve correre e recuperare il tempo perduto. Vicenza città del Palladio patrimonio dell’Unesco, scrigno di tanti gioielli architettonici, città d’arte e come tale da tempo meta di turisti che oggi nonostante le riaperture faticano a vedersi in città. Una stagione turistica che rischia di scontare scelte e limitazioni «Noi oggi scontiamo – spiega Silvio Giovine assessore al turismo e attività produttive del comune di Vicenza – la presenza del coprifuoco alle 22 la spada di Damocle del cambio di fascia colorata di venerdì in venerdì». Limitazioni che incidono anche sulle attività economiche di bar e ristoranti da qui la scelta dell’amministrazione comunale di venire incontro alle attività con la possibilità di nuovi plateatici, con continui sopralluoghi e assistenza nelle pratiche « attualmente -continua Giovine – abbiamo dato il via libera a 125 pratiche per altrettanti plateatici e una 30ina sono ancora in itinere. Una decisione non solo per consentire a bar, locali e ristoranti di lavorare ma anche per evitare assembramenti e soprattutto per riqualificare angoli e spazi di Vicenza» – Intervistati SILVIO GIOVINE (Assessore turismo e attività produttive comune di Vicenza) (Servizio di Gabriella Basso)


videoid(VgkofmxHkak)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria