10/05/2021 SCHIO – Centenario del milite ignoto. Il vicentino si prepara alle celebrazioni. Creata una cabina di regia || Il soldato che non ha nome , il soldato che rappresenta tutti quei caduti in guerra di cui si è persa l’identità immolandosi per la patria. Quella figura è il milite ignoto e quest’ anno compie 100 anni. Era infatti il 1921 quando con una legge italiana venne istituita la sua figura e da allora ogni anno, nel mese di ottobre, la comunità vicentina ricorda i tanti, troppi soldati caduti durante la Grande Guerra e rimasti appunto senza nome. In occasione del suo centenario la provincia ha deciso di costituire una cabina di regia per l’organizzazione e il calendario delle cerimonie commemorative. Nel gruppo di lavoro fanno parte oltre al comune di Vicenza e di Schio anche i comuni di Asiago e Bassano Del Grappa, terre, montagne che sono state prima linea di una guerra sanguinosa. Fermento che vede attive le associazioni d’arma scrigno ognuna di storie episodi da raccontare e celebrare. Coinvolte anche le scuole. La cerimonia di chiusura delle celebrazioni potrebbe tenersi in piazzale della Vittoria a Vicenza, luogo simbolo della provincia e punto d’osservazione privilegiato verso le montagne vicentine. – Intervistati VALTER ORSI (Sindaco di Schio) (Servizio di Gabriella Basso)


videoid(5tnhXANzoFw)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria