15/05/2021 VICENZA – E adesso facciamo il punto sulla situazione dell’epidemia in Veneto e delle Vaccinazioni nell’area Berica. || Il Veneto è a meno diciassette dalla fascia bianca. L’incidenza del contagio è 67,5 abitanti su 100mila: a 50 casi, come proposto dalle Regioni, può scattare la zona covid free che azzera le restrizioni, non le buone regole come il rispetto delle distanze e l’uso delle mascherine. Insomma, in Veneto manca davvero poco al liberi tutti. I nuovi parametri che saranno adottati dal Governo nelle prossime ore, prevedono due soli livelli di rischio: arancione con l’occupazione di un letto su cinque in terapia intensiva e del 30% nelle aree non critiche. Il rosso scatta col riempimento di oltre il 30% delle rianimazioni e del 40% degli altri reparti. Il Veneto, però, in questo momento, vede il “bianco” anche grazie alla campagna di vaccinazione che sta dando i suoi frutti. Nell’area berica sono 149.691 le persone vaccinate, per un totale di 213.001 dose. La copertura vaccinale per classi d’età va dall’1,3% per i 16-19 anni, all’8,6% per i ventenni, fino al 10,2% per i trentenni, e all’11,3% per i quarantenni. Le classi più coperte però, ovviamente, anche nell’Ulss 8 sono quelle sopra i 60 anni. Record del 99% di copertura per gli over 80, mentre degli ultra settantenni sono coperti all’83,4% e i 60-69 anni sono vaccinati nel 65,3% dei casi. Insomma, l’emergenza sembra alle spalle, ora è iniziata l’epoca della covivenza col virus: più ossigeno alle attività produttive, meno restrizioni. Il covid non va sottovalutato, ma oggi può mordere un pò meno. (Servizio di Carlo Alberto Inghilleri)


videoid(7ttymEjtb1o)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria