19/05/2021 VICENZA – Rivoluzione nell’illuminazione pubblica cittadina. Il comune annuncia una trasformazione radicale. Merito anche di Rete Veneta. || Pubblica illuminazione, entro il 2022 sostituiti con elementi a led oltre 15 mila punti luce in città Con interventi sugli impianti collassati e l’illuminazione architettonica esterna di monumenti e piazze. Assessore Ierardi “In soli 18 mesi risolveremo i problemi causati dal mancato investimento sulla manutenzione della rete negli ultimi 10 anni” “In soli 18 mesi risolveremo i problemi di illuminazione pubblica dell’intera città che si sono creati a causa del mancato investimento sulla manutenzione della rete negli ultimi 10 anni –: parola dell’assessore alle infrastrutture Mattia Ierardi che questa mattina a Palazzo Trissino ha illustrato il progetto approvato oggi dalla giunta sulla gestione del servizio di illuminazione pubblica in città –. Grazie all’adesione alla convenzione Consip, entro il 31 dicembre 2022 saranno sostituiti con elementi a led oltre 15 mila corpi illuminanti presenti sia in centro storico che nei quartieri. Inoltre, interverremo in modo definitivo sugli impianti collassati o con pesanti criticità, creando nuove linee interrate e punti luce, anche in corrispondenza di monumenti e luoghi simbolo cittadini: Basilica palladiana, piazza dei Signori, Palazzo Chiericati, Teatro Olimpico e mura di viale Mazzini. In tal modo avremo maggior decoro urbano, minore inquinamento luminoso e soprattutto una migliore sicurezza per chi la frequenta”. – Intervistati MATTIA IERARDI (ASSESSORE ALLE INFRASTRUTTURE – COMUNE DI VICENZA) (Servizio di Daniele Garbin)


videoid(QBdwQt1HbRA)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria