04/06/2021 VENEZIA – Del busto del doge Giovanni II Corner si era perse le tracce da tempo. Ora è ricomparso in una casa d’aste di Viterbo che lo venderà a fine mese. Dal Veneto parte una raccolta fondi per riportarlo a Venezia. || Una raccolta fondi che permetta al busto marmoreo del Doge Giovanni II Corner di tornare a Venezia. L’iniziativa è stata organizzata da Venetinet dopo che il busto, una volta custodito a Ca’ Corner di San Polo e del quale si erano perse le tracce, è ricomparso in una casa d’aste di Viterbo dove sarà venduto il 24 Giugno. A Venetinet ricordano come dalle spoliazioni napoleoniche in poi, diverse testimonianze storiche e artistiche della Serenissima siano andate disperse. Diverse però potrebbero essere recuperate.Per riportare a Venezia il busto marmoreo del Doge Giovanni II Corner la quotazione dovrebbe muoversi entro una forbice che va dai18 e i 25 mila euro. Con i musei veneziani traboccanti di opere d’arte, Venetinet avrebbe già individuato la sede la sede nella quale il busto del Doge potrebbe trovar casa: il palazzo Grandi Stazioni dove hanno sede diversi uffici della Regione Veneto. – Intervistati RENZO FOGLIATA (STUDIOSO STORIA VENETA) (Servizio di Filippo Fois)


videoid(b7vFOgZ8fmI)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria