09/06/2021 MAROSTICA – Sindacati sul piede di guerra, dopo la notizia della decisione di chiudere la ABB di Marostica, da patre della stessa azienda. “Siamo stati presi in giro”, ci dicono || Sul piede di guerra gli esponenti sindacali cgil cisl e uil, dopo la notizia da parte della ABB di Marostica di non cedere l’attività, ma chiudere lo stabilimento, lasciando a casa un centinaio di lavoratori. Si rivolgono direttamente a Roma. Non riescono a capire il comportamento dell’azienda. E sono pronti a tutto. – Intervistati TIZIANO CORTESE (Uiltec Uil Bassano Del Grappa), GIUSEPPE ROSA (Femca Cisl Bassano Del Grappa), LAURA SCALZO (Filctem Cgil Vicenza), ELENA DONAZZAN (Assessora Lavoro Regione Veneto) (Servizio di Vanessa Banzato)


videoid(wRwJXYabv8I)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria