09/06/2021 BASSANO DEL GRAPPA – Il trasferimento degli uffici amministrativi dell’ospedale da Bassano a Marostica non piace alla presidentessa della conferenza dei sindaci, Elena Pavan. Ma pare che la sua posizione non sia condivisa || “Apprendo dalla stampa dei giorni scorsi della volontà della Direzione Generale della nostra Ulss di trasferire a Marostica gli uffici amministrativi dell’Ospedale di Bassano e confesso che l’idea mi lascia alquanto perplessa.”Esordisce così il comunicato divulgato dalla sindaca di Bassano, Elena Pavan, in merito al trasloco di alcuni uffici deciso dal dg dell’ulss 7 Carlo Bramezza. Pavan parla di un’azione portata avanti senza condivisione con i sindaci della locale conferenza, di cui lei è presidentessa.E la definisce una decisione inappropriata.Una dichiarazione che ha fatto fare un salto sulla sedia al consigliere di opposizione Roberto Campagnolo che si defisce, in una nota, stupito del fatto che Pavan abbia appreso dai giornali una questione tanto importante per tutta la comunità. Tutto questo non è un problema politico, afferma l’ex vicesindaco di Bassano, ma di incapacità soggettiva e personale nel governo delle dinamiche amministrative locali comunali e sovracomunali. Il primo gesto che Pavan dovrebbe fare – prosegue – sarebbe quello di dimettersi e lasciare il posto di presidente della conferenza dei sindaci ad un amministratore che conosca le scelte dell’organo che preside perché ha contributo a determinarle, non perchè le legge sui giornali.Quello che ci chiediamo noi è se Pavan, come presidentessa della conferenza dei sindaci abbia condiviso con i colleghi e le colleghe della conferenza questo suo dissociarsi dalle decisioni della direzione dell’ulss7. Perchè pare porprio abbia agito in solitaria.Al proposito, in giornata il dg Bramezza ha conferma i maotivi, già espressi alla conferenza dei sindaci, alla base del trasferimento: «Il progetto, non ancora definitivo, risponde a due ordini di ragioni: la prima è consentire la creazione di nuove sale operatorie all’ospedale di Bassano, la seconda alla necessità di rivedere tutta l’organizzazione e la logistica della medicina del territorio. Una cosa deve essere comunque chiara: il direttore gen (Servizio di Vanessa Banzato)


videoid(dmSDK8Xo4Js)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria