09/06/2021 VENEZIA – L’obiettivo è riportare in Veneto attraveros una raccolta fondi il busto marmoreo del doge che vinse gli ottomani a Corfù nel 1700. Il busto di Giovanni corner, di cui si erano perse le tracce, è ricomparso in una casa d’aste di Viterbo. || Originariamente il busto di Giovanni II Corner, 111º doge della Repubblica di Venezia dal 22 maggio 1709 fino alla morte il 12 agosto 1722, si trovava a Ca’ Corner di San Polo. Ora è ricomparso in una casa d’aste di Viterbo dove sarà venduto il 24 Giugno, l’associazione Venetinet ha subito promosso una raccolta fondi per riportarlo a Venezia. Il valore del busto va molto oltre una semplice stima economica che peraltro dovrebbe muoversi entro una forbice che va dai 18 ai 25 mila euro, e si sposa – sostiene Gian Angelo Bellati di Venetinet – con l’attualità della nostra Regione come la battaglia per l’autonomia, scelta con ampia maggioranza durante il referendum consultivo del 2017, per ribadire la specificità del Veneto così come si ricorda la specificità della Serenissima Repubblica di Venezia. – Intervistati GIAN ANGELO BELLATI (VENETINET) (Servizio di Filippo Fois)


videoid(SAgrc3JTHd8)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria