11/06/2021 ROSA’ – Un incontro fra studenti e Aido, l’associazione di donatori organi di Rosà: protagonisti i ragazzi del quarto anno della scuola Irigem || «La donazione degli organi è il salvataggio di un corpo e un’anima». Una frase ricca di significato, un insegnamento per chi, soprattutto fra i giovani, si avvicina per la prima volta alla cultura del dono. Anche quest’anno l’aula magna della Scuola di Formazione I.ri.gem. di Rosà ha ospitato un incontro fra gli studenti del quarto anno e alcuni componenti del Consiglio Direttivo della sezione Aido (Associazione Italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule) di Rosà e Cusinati presieduta da Daniela Bonato. La scuola I.ri.gem. ancora una volta si mette a fianco dei ragazzi per accompagnarli nel loro percorso di crescita e di sviluppo, un modo in più per dare loro delle opportunità e prepararli a vivere da protagonisti nel mondo del lavoro e nella società civile. Tante le testimonianze ascoltate dagli studenti durante l’incontro, momenti toccanti come il racconto di Luca Bordignon, coetaneo dei ragazzi del quarto anno I.ri.gem. e oggi collaboratore del gruppo Aido, così come l’intervento di Mario Baggio, presidente degli Alpini di Rosà. Donare è una scelta personale, un passo verso una consapevolezza di sé e degli altri. Un’occasione di crescita e di confronto, proprio come la scuola insegna. – Intervistati DANIELA BONATO (Presidente Aido Rosà), MARIO BAGGIO (Presidente Gruppo Alpini di Rosà) (Servizio di Alex Iuliano)


videoid(UNr8oWAc1UM)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria