12/06/2021 VICENZA – Sono in aumento gli edifici pubblici che scoraggiano il bivacco, recintando gli accessi. Una misura estrema che preoccupa i vicentini. || La città si chiude contro il degrado derivato dal bivacco dei “Senza Dimora”. Molti edifici pubblici come chiese e teatro comunale sprangano gli spazi coperti con reti e cancelli. Una risposta estrema di enti pubblici e di privati cittadini. Una soluzione però che lascia perplessi i residenti. «Si rischia di finire “prigionieri” in casa nostra» ci dicono «servono risposte di altro tipo». (Servizio di Daniele Garbin)


videoid(eImmdwDpI88)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria