15/06/2021 VICENZA – Maturità al via, quasi ottomila gli studenti vicentini coinvolti per questo secondo anno di esame segnato dal Covid || Gaia e Corinne entrambe maturante del liceo Pigafetta di Vicenza sono serene si studia ma in relax niente a che vedere con le notti insonni prima degli esami. Una maturità anche quest’anno, nel vicentino sono quasi 8 mila gli studenti coinvolti, dettata dal Covid non solo per le misure di sicurezza a cui le scuole ormai si sono abituate, l’igienizzante è ovunque e gli accessi sono diversificati ma per l’esame in se come spiegano i dirigenti scolastici di due licei cittadini il Lioy e il Pigafetta « sarà fondamentalmente un esame orale sulle discipline scolastiche – ci racconta Luisa Nani dirigente scolastico del liceo Lioy – venendo a mancare lo scritto di fatto l’esame è meno gravoso per gli studenti». «Siamo tutti stanchi, veniamo da un anno difficile – continua Roberto Guatieri dirigente scolastico del liceo Pigafetta – ma l’esame di stato mantiene il suo valore di rito di passaggio e sull’efficace dipende sempre dal lavoro serio che comunque stanno facendo le commissioni d’esame». Due le novità di quest’anno educazione civica come materia curriculare che entra di diritto tra le materie dell’esame di stato e il curriculum dello studente. Intanto è boom di iscrizioni per il nuovo anno scolastico al classico, dove si registrano un centinaio di nuove iscrizioni, come allo scientifico per quest’ultimo con le misure anti-covid che si presume verranno mantenute anche il prossimo anno vengono a mancare almeno 5 – 6 classi intese come spazi. – Intervistati LUISA NANI (Dirigente scolastico Liceo Lioy Vicenza), ROBERTO GUATIERI (Dirigente scolastico liceo Pigafetta Vicenza) (Servizio di Gabriella Basso)


videoid(yNM_4mllAxY)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria