RETE VENETA | Medianordest

BASSANO DEL GRAPPA | DOPO LA PALA, BASSANO RISCHIA DI PERDERE DUE OPERE DI DA PONTE DONATE DA PRIVATI

19/06/2021 BASSANO DEL GRAPPA – Nuovo affaire da ponte. Bassano ha già perso la Pala di Sant’Anna e ora rischia di pedere due opere di Jacopo Bassano, donate da privati. || Dopo avere perso la dapontiana pala di Sant’Anna, lasciata andare dal museo civico di Bassano, alle gallerie di Venezia dalla sindaca Elena Pavan, senza batter ciglio, ora tocca ad altri due capolavori che portano la firma dell’illustre pittore del ‘500. Sono i due volti di Jacopo Bassano che andrebbero ad arrichire, come donazione di privati, il museo cittadino.Unica richiesta dai donatori: l’esposizione delle due tele nella sezione dapontiana e l’iscrizione nelle targhette dei nomi dei mecenati, gli amici dei musei e dei monumenti di Bassano.Bene ancora una volta la sindaca Pavan ci ha messo del suo e ha inviato al presidente del sodalizio culturale una lettera, protocollata il 15 giugno scorso, in cui seppur ringraziando della donazione chiede di riformulare la proposta togliendo ogni onere morale a carico dell’amministrazione. Dice in parole povere: noi potremmo accettare le due opere dapontiane, ma non dovete dirci dove metterle e cosa scrivere nelle targhette. Solo nel qual caso, la proposta verrebbe portata in giunta comunale. Sennò non si fa niente. E qui si rizzano i capelli in testa. Ma come si può rifiutare un’offerta del genere? Anche perchè, se si pensa bene, è già successo che donazioni venissero sottoposte a vincoli o oneri morali. Si vedano gli animali impagliati di Luca, per cui addirittura si parla di un museo. Chiara la risposta del presidente degli amici dei musei Marcello Zannoni, anche lui sconcertato dalla possibilità che Bassano, dopo la Pala, ora possa perdere due opere importanti, a costo zero per il comune. “Al bando formule burocratiche e disastrose rigidità – scrive – qui c’è solo bisogno di buonsenso”. Già diciamo noi, proprio quello che manca alla prima cittadina di Bassano del Grappa. Altro che città d’arte. (Servizio di Vanessa Banzato)


videoid(eJ8qx-3yyRM)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria

Exit mobile version