21/06/2021 VICENZA – Non solo centro storico e Movida lettera di un residente del quartiere San Felice dove spaccio e degrado la fanno da padroni || Una movida finalmente senza zuffe tra ubriachi e scene di violenza questo fine settimana in centro storico a Vicenza. Una “prova del 9” superata con successo per l’apparato di sicurezza rinforzato messo in atto dall’amministrazione comunale e coordinato da Prefettura e Questura. Pattuglie di carabinieri e polizia militare della Ederle hanno contribuito alla sorveglianza delle piazze e della zona di contrà Pescherie Vecchie salita tristemente alla ribalta per le scene da Far West nei weekend scorsi. Il caldo e l’afa hanno contribuito a scoraggiare la presenza di molti degli avventori abituali. Residenti ed esercenti finalmente soddisfatti dopo i ripetuti appelli. Ma se il centro “respira”, c’è chi invece incalza il comune e le forze dell’ordine esortandoli ad intervenire. Marco, un nostro telespettatore che si firma come residente di via Alberto Mario, contrappone le misure eccezionali adottate per la movida violenta alla scarsa efficacia delle azioni fin qui fatte per contrastare il degrado della droga nel quartiere di San Felice. “spacciatori in monopattino e drogati che sembrano zombi a tutte le ore si aggirano in quartiere chiedendo soldi appartandosi negli androni dei palazzi a drogarsi. Basta! Vicenza in queste condizioni fa schifo!! conclude.Noi oggi siamo tornati a San Felice a chiedere conferma della situazione così descritta. (Servizio di Daniele Garbin)


videoid(It89074WEoY)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria