22/06/2021 VICENZA – La crisi del settore tessile. Anche a Vicenza scendono in piazza lavoratori e sindacati che chiedono ai datori di lavoro di sedersi al tavolo delle tratttative. || Anche a Vicenza i lavoratori del settore Tessile sono in fibrillazione. Come in altre piazze nazionali chiedono ai rappresentanti di Sistema Moda Italia, che rappresenta la parte datoriale, di sedersi al tavolo delle trattative per concertare insieme il rinnovo del contratto, ma soprattutto per affrontare uniti questa difficile fase di ripresa economica. Dietro l’angolo il 30 giugno scatta lo sblocco dei licenziamenti. Tremano i dipendenti del tessile moda vicentino, professionisti dalle preziose competenze d’alta gamma che vanno salvaguardate e che hanno contribuito a rafforzare l’alto posizionamento del brand di marchi come Forall Pal Zileri, Valentino, Armani, Marzotto, Diesel. – Intervistati DANIELE ZAMBON (SEGRETARIO GENERALE FEMCA CISL VICENZA) (Servizio di Daniele Garbin)


videoid(ClzaX8eg9Yo)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria