23/06/2021 VICENZA – Il Centro storico di Vicenza si conferma sempre più fragile. Dopo ripetuti crolli di calcinacci, in questi anni, abbiamo chiesto al Sindaco di intervenire, portando anche qualche proposta, come nel nostro stile, per la città del futuro. || La città del Palladio: un passato celebre, architetture monumentali, in un centro storico sempre più fragile. Attenzione, cadono pezzi di storia. Cadono pezzi di intonaco. L’ultimo episodio pochi giorni fa quando da un antico palazzo in Corso Palladio si stacca un pezzo di terrazzino. Per fortuna solo tanto rumore, a quell’ora non c’è molta gente che passeggia sul Corso e nessuno si fa male. Purtroppo, però, non è il primo episodio. Nel maggio del 2018 da un altro terrazzo si era staccato un blocco di pietra di 6 chili che era piombato a terra da cinque metri d’altezza, proprio davanti alle vetrine dei negozi. Solo per un caso fortunato nessuno era stato colpito. E allora la domanda sorge spontanea: cosa prevede il regolamento comunale? C’è una norma che permetta al Comune di intervenire sui Palazzi della pubblica via?Noi di Rete Veneta proponiamo una modifica del regolamento comunale che vada nella direzione non solo della sicurezza, che è imprescindibile: in una città turistica le facciate dei palazzi devono essere tenute nelle migliori condizioni anche dal punto di vista estetico, perchè sono la cartolina della città.Bene, la proposta è lanciata ed il Sindaco l’ha accolta. Ora vedremo quali interventi verranno fatti sul regolamento comunale per rendere Vicenza sempre più bella. C’era una volta la città del Palladio. La sfida è conservarla. Dunque la questione non finisce qui ma continua. – Intervistati FRANCESCO RUCCO (Sindaco di Vicenza) (Servizio di Carlo Alberto Inghilleri)


videoid(TsCYa7TnbfQ)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria