24/06/2021 BASSANO DEL GRAPPA – Il centro di Bassano del Grappa rischia di perdere scuola e cultura. Un appello delle opposizioni alla sindaca Pavan e giunta || L’ex scuola Mazzini deve restare scuola. Bassano per tutti in prima linea, davanti allo storico edificio che in più di 100 anni ha ospitato migliaia di bambine e bambini del centro storico della città. La sua chiusura e l’idea dell’amministrazione Pavan di trasformarla in museo per gli animali impagliati sta sconvolgendo i e le bassanesi, che esigono che questo edificio torni al suo originario ruolo. Insomma è chiaro: non si può destinare altrimenti. La Mazzini, seppur oggi inagibile, deve tornare a essere la scuola primaria del centro. La prima cittadina e la sua giunta devono capirlo, prechè non è una richiesta di Bassano per tutti. E’ la richiesta di tutta Bassano. Così come l’intera città chiede a gran voce di poter riavere un altro storico edificio inagibile: il teatro Astra, sotto sequestro dopo il crollo del tetto. Ed è inutile che Pavan in via comunicati in cui si definisce delusa delle schermaglie che legge sui giornali tra proprietà ed ex sindaco. Non sono i media che devono occcuparsi dei problemi del comune. E’ la sindaca che deve muoversi. Parla di atto di responsabilità nei confronti della città. Eppunto. Iniziate ad agire, concretamente però, non solo a parole o comunicati. Sennò Bassano sarà ricordata per il crollo della scuola e il crollo della cultura. Non si può far finta di niente. – Intervistati ERICA FONTANA (Bassano Per Tutti), PAOLO RETINO’ (Bassano Per Tutti) (Servizio di Vanessa Banzato)


videoid(RfKS3rOCSGQ)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria