30/06/2021 VICENZA – Vaccinazioni. Si parte con gli invisibili, senzatetto e disperati ai margini della società. A Vicenza si comincia già la prossima settimana || Vaccinazioni anti-covid tocca all’esercito degli invisibili. La circolare regionale è già arrivata alle Ulss e anche ai comuni. Vicenza verosimilmente potrebbe già essere pronta a partire già dalla prossima settimana racconta l’assessore ai servizi sociali del comune. E’ una questione di sanità pubblica non ci si può permettere, con le varianti in circolazione, di lasciare nessuno indietro rischiando di creare cluster o comunque possibili situazioni di contagio. A Vicenza a fare da coordinamento è l’assessorato ai servizi sociali del comune in collaborazione con l’Ulss 8 e le associazioni di volontariato sul territorio e, dopo una prima campagna di sensibilizzazione hanno contattato i soggetti che frequentano l’albergo cittadino, la mensa della Caritas e con le unità di strada quelle persone che non si avvicinano ai servizi per raccogliere le adesioni. Oltre un centinaio le persone che hanno già firmato il foglio di per la vaccinazione. «Sempre con le associazioni di volontariato – aggiunge l’assessore Tosetto – si sta lavorando anche per aprire una struttura che possa accogliere le persone che potranno avere dei sintomi: febbre, malessere, spossatezza nelle 24 -48 ore successive alla vaccinazione. A fornire il vaccino sarà l’Ulss 8 che metterà a disposizione anche del personale infermieristico ma sul campo ci saranno anche i medici volontari di “Salute solidale”. Definiti gli ultimi dettagli e poi si parte, resta l’incognita però di quella parte di mondo che vive nell’illegalità – Intervistati MATTEO TOSETTO (Assessore al sociale comune di Vicenza) (Servizio di Gabriella Basso)


videoid(X3WGbRmId9s)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria