04/07/2021 BASSANO DEL GRAPPA – Vaccinazioni, i temi di queste settimane sono gli ultrasessantenni, i bambini sopra i 12 anni, e un possibile rallentamento nelle forniture. || Nelle ultime 24 ore in Pedemontana sono state effettuate quasi 3mila vaccinazioni, il numero più alto in Veneto dopo Padova, Verona e il veneziano, superando Marca Trevigiana e l’area Berica. Dall’inizio della campagna l’Ulss 7 ha vaccinato oltre 321mila persone. All’ospedale di Bassano fino a domenica mattina si contava solo un paziente ricoverato per Covid. Prossimo obiettivo della campagna vaccinale dell’Ulss 7 è quello di coinvolgere gli ultra sessantenni che ancora mancano all’appello, quelli cioè che devono effettuare ancora la prima dose di vaccino. Una fascia di età che può presentarsi nei punti vaccinali anche senza prenotazione. Intanto c’è attesa per le consegne delle dosi, che potrebbero avere un rallentamento ad agosto, per cui alcune Ulss del Veneto stanno riorganizzando le prenotazioni per il prossimo mese, in attesa di capire se e di quanto saranno ridotte le consegne dei vaccini anche nella Pedemontana. Di certo la Regione continua a consumare tutto quelli che ha, lasciando poco o nulla nei magazzini, meno del dieci per cento per la precisione. Tutto procede regolarmente invece per quanto riguarda i richiami, le seconde dosi, che ovviamente sono garantite a tutti quelli che hanno già la data prevista. Il grande tema delle prossime settimane rimane quello della vaccinazioni per i pù giovani, dai 12 anni in su, per avere una buona copertura prima della ripresa delle scuole, per evitare cioè un nuovo aumento di contagi a settembre. (Servizio di Federico Fusetti)


videoid(8KfHS4lcn80)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria