14/07/2021 MONTECCHIO MAGGIORE – Ovest vicentino sferzato dal maltempo. Alberi abbattuti, scatinati e strade allagate. Smottamenti e frane a Forni di Valdastico || Il maltempo torna a sferzare il vicentino in particolare l’ovest. La furia degli elementi dal vento alla pioggia alla grandine hanno sradicato alberi, allagato scantinati da Montecchio Maggiore a Creazzo, Isola vicentina, Montorso e Schio. 85 gli interventi complessivi solo nella serata notte di martedì 13 luglio da parte dei vigili del fuoco. A Montecchio Maggiore un albero si è abbattuto su un’abitazione provocando notevoli danni e terrorizzando il proprietario. Alberi, piante secolari che il forte vento ha sradicato lasciandole inermi a terra lungo la via principale viale Europa di Montecchio, strade e scantinati allagati . L’acqua racconta Gianfranco Trapula sindaco di Montecchio Maggiore, in alcuni scantinati è arrivata al metro e 80. Un evento straordinario che ha Montecchio non si era mai visto e che oggi porta il comune a chiedere alla Regione Veneto lo stato di calamità naturale. La scia del fortunale lascia segni un po’ ovunque a Montorso potrebbe essere stato la causa della morte di un 46enne operaio di origini indiane di Sarego che rientrava dal lavoro in scooter. L’uomo è stato ritrovato alle 21.45 da un’ambulanza, a seguito di una segnalazione di un automobilista, ai piedi di un albero abbattuto dal vento in viale ValChiampo. Sarà l’autopsia che dovrà fare luce sulle effettive cause del decesso. L’uomo infatti potrebbe esser stato colpito da un ramo o non essersi accorto in tempo dell’albero o ancora essere rimasto coinvolto in un incidente. Pioggia e vento che anche a Montorso hanno allagato lo scantinato della biblioteca, distrutto comignoli e divelto piante. E se a Isola Vicentina la furia del fortunale si è abbattuta sui campi con danni alle colture cerealicole anche a Crezzo ha allagato le strade, abbattuto piante. Distribuiti sacchi di sabbia per gli scantinati e liberata una strada da un pianta caduta mentre sindaco e protezione civile hanno raccolto i sacchi di plastica pronti per la raccolta e che il vento aveva sparso ovunque. – Intervistati GIANFRANCO TRAPULA (Sindaco di Montecchio Maggiore), CARMELA MARESCA (Sindaco di Creazzo) (Servizio di Gabriella Basso)


videoid(IVi9UuPcGwA)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria