VICENZA – I cambiamenti climatici, causa delle perturbazioni che hanno sconvolto Vaia, condizionano ora le scelte di chi si dovrà occupare dell’impianto dei nuovi boschi. Un tema che impatterà sulle nuove generazioni. || Che tipo di boschi saranno quelli che ricopriranno le nostre montagne nell’immediato futuro? Il successo della raccolta di fondi a Vicenza della campagna #adotta un albero promossa dalla Coldiretti ha stimolato la discussione. La monocultura dell’abete rosso diffuso dopo la Grande Guerra solleva oggi parecchie perplessità Quali piante verranno scelte ad Enego, il comune più martoriato e destinatario dell’assegno di 22500 euro, La piana di Marcesina è candidata a diventare un laboratorio biologico, un progetto pilota utile per le foreste che verranno per ivo Boscardin sindaco di Enego. Per Giustino Mezzalira direttore ricerche Veneto Agricoltura, la grande incognita è rappresentata, ancora una volta dai cambiamenti climatici. Diversi gli scenari ipotizzati che imporranno, di conseguenza, scelte di impianto diverse. – Intervistati GIUSTINO MEZZALIRA (DIRETTORE SEZIONE RICERCHE VENETO AGRICOLTURA), IVO BOSCARDIN (SINDACO DI ENEGO) (A cura di: Daniele Garbin)


videoid(IHJD2nIGzdY)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria