23/07/2021 ALTOPIANO – A poche ore dall’ennesima predazione in altopiano i lupi sono tornati per finire il loro pasto a malga Mazze Inferiori, e il gestore della struttura lancia un avvertimento sul futuro della montagna || Non c’è pace per le malghe del monte Corno, prese di mira dai lupi solo poche ore fa. Mentre i conduttori della malga cercavano le 12 vacche scappate durante l’aggressione dell’altra notte i selvatici sono tornati per finire il loro pasto. La predazione di malga Mazze riapre clamorosamente la diatriba sulla sicurezza delle mandrie in alpeggio nell’altopiano dei sette comuni e sono molti i malgari pronti a non tornare l’anno prossimo per paura dei lupi. Ma questa dinamica potrebbe causare un domino irreversibile e gravissimo per la montagna. Che è sì casa degli animali selvatici, ma è anche la casa dei malgari e dei loro animali – Intervistati MIRKO PEZZIN (Malga Mazze Inferiori) (Servizio di Ferdinando Garavello)


videoid(vy2s62ZiPYE)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria