23/07/2021 ALTOPIANO – I furbetti delle seconde case finiscono nel mirino della guardia di finanza dell’Altopiano || Affitti turistici non registrati all’Agenzia delle Entrate per un’omessa dichiarazione di mezzo milione di euro: i furbetti delle seconde case dell’Altopiano dei Sette Comuni sono finiti nel mirino della guarda di finanza, che ha piazzato una seconda spallata in zona con il seguito dell’operazione “Alto locali” partita qualche mese fa per fare luce sulla situazione legata agli affitti turistici nella montagna vicentina. In sostanza numerosi proprietari di immobili destinati alla locazione di breve termine in Altopiano non registravano i contratti come previsto dalla normativa e potevano così evitare di pagare le tasse sugli affitti. L’importo non sottoposto a tassazione è di mezzo milione di euro, già oggetto di recupero dopo l’inchiesta delle fiamme gialle. Inoltre la mancata registrazione ha permesso ai proprietari di omettere il versamento dell’imposta di soggiorno ai Comuni. Per questo motivo sono state appioppate sanzioni per 350 mila euro. Alcuni proprietari sono stati infine segnalati alla Procura della Repubblica per inottemperanza degli obblighi imposti dal testo unico delle leggi di pubblica sicurezza. (Servizio di Ferdinando Garavello)


videoid(SGvMlFVz2a0)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria