23/07/2021 BASSANO DEL GRAPPA – Due lettere, la stessa firma: quella di Elena Pavan. Materiale che mette in imbarazzo Etra. || Due lettere, una conciliante e una decisamente polemica. Entrambe sullo stesso argomento ed entrambe a firma di Elena Pavan, sindaco di Bassano e in questo caso presidente della conferenza dei servizi di Etra. Due lettere, dicevamo. Ma perché il sindaco di Bassano dovrebbe inviare due comunicazioni ai colleghi e agli organi di Etra? Ve lo spieghiamo noi: in sostanza la governance della multiutility è scaduta e servono nuove nomine. Per farle, bisogna convocare la conferenza dei servizi dei sindaci soci, che fornisce gli indirizzi del caso. Poi si riunisce l’assemblea, che recepisce tali indirizzi e procede con le nomine. Tutto chiaro fin qui? Bene, andiamo avanti perché il 21 luglio è arrivata ai soci e agli organi di Etra una lettera del sindaco Pavan che convocava la conferenza dei servizi per il 3 di agosto, invitando i soci a presenziare anche all’assemblea per la stessa data. Invitando quindi il consiglio di gestione alla convocazione. Il bello è che dal giorno prima circolava un’altra lettera, sempre a firma Pavan e sempre inviata con la carta intestata del Comune di Bassano, che accusa senza tanti giri di parole il consiglio di gestione di voler rallentare i tempi delle nomine. Eccole, le due lettere. Una per tutti e una per pochi. Una che invita alla collaborazione e una che accusa. – Intervistati ANDREA LEVORATO (Presidente Etra) (Servizio di Ferdinando Garavello)


videoid(m1y2wtSuo7s)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria