24/07/2021 VICENZA – Patti di collaborazione cittadini-amministrazione a tutela del bene comune. La giunta approva il regolamento. || Una panchina da sistemare? Il giardinetto pubblico da rimettere in ordine? Ma anche da abbellire o rendere più accoglienti spazi ad uso di tutti, della collettività. In futuro, si spera ravvicinato, il singolo cittadino piuttosto che, il comitato di quartiere o l’associazione potranno averne cura grazie ai patti di collaborazione. Un nuovo regolamento, licenziato nei giorni scorsi dalla giunta comunale di Vicenza, a firma dell’assessore ai rapporti con le associazioni di quartieri e di volontariato Matteo Tosetto. Il patto definisce gli obiettivi e le azioni, la durata della collaborazione ma anche le modalità, il ruolo, i reciproci impegni economici e gli strumenti. Il tutto su base volontaria con al massimo il riconoscimento delle spese vive sostenute. Due i livelli dei patti di collaborazione: semplici, riguardano lavori di modesta entità o complessi che riguardano beni con riconosciuto valore storico e culturale. In ogni caso gli interventi devono essere approvati dall’amministrazione. – Intervistati MATTEO TOSETTO ( Assessore ai rapporti con le associazioni di quartiere e di volontariato) (Servizio di Gabriella Basso)


videoid(j9__9mIjji0)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria