25/07/2021 BASSANO DEL GRAPPA – Il cda dell’isacc di Bassano non è più così compatto. 3 membri su 2 hanno votato per il ritiro della delibera relaitva alla modifica dello statuto, che dava ampi poteri di delega al presidente. || Tra bufera e novità. La buferanasce con la modifica dello statuto delle due isacc di Bassano, in cui si chiedevano ampi poteri di delega, anche ad azioni esterne, del presidente del cda, Clemente Peserico. La novità: Delibera ritirata in un incontro del consiglio di amministrazione.Non c’è ancora nulla di ufficiale, si aspettano le carte, dove nero su bianco si potrà leggere l’esito della seduta. Tra l’altro dal sapore molto carbonaro, così come in modo carbonaro era stata redatta la modifica allo statuto. In cui si diceva che il presidente avrebbe potuto delegare ad altri quello che doveva fare lui. Ma con “altri” non si intendevano gli altri membri del cda, che forse Peserico non ritiene abbastanza capaci. Le deleghe sarebbero finite in mano a tecnici della struttura, leggasi l’attuale direttrice, Chiara Tracanzan, che avrebbe così acquisito ancor più potere nelle case di riposo che si occupano di anziani.Beh da voci di corridoio, pare che da questo incontro, ma ribadiamo, stiamo aspettando le carte, il cda si sia sgretolato. Dei 5, 3 avrebbero votato a favore del ritiro della delibera per la modifica dello stauto; due – e intuiamo che tra questi ci sia il presidente – contrari. La divisione insomma in seno c’è, eccome. Forse alcuni esponenti del consiglio di amministrazione delle due isacc si stanno accorgendo, un po’ tardi, ma meglio tardi che mai, che chi ha in mano il cda non è proprio così interessato al bene degli ospiti fragili, ma li considera solo numeri, alla stregua di merce di un’azienda.Pare anche, ma questa è una notizia che apprendiamo dai colleghi del giornale di Vicenza, che la sindaca Pavan abbia inviato una lettera all’isacc, chiedendo il ritiro della modifica dello statuto. Forse anche la prima cittadina si è resa conto d’essere stata presa in giro da chi lei stessa aveva nominato, perchè si fidava. Se la questione non fosse emersa, grazie anche ai nostri servizi e alla dura presa di posizione delle opposizioni, forse la cosa non sarebbe (Servizio di Vanessa Banzato)


videoid(H7ZP6dGl-XI)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria