27/07/2021 VICENZA – A Vicenza, in Via Cattaneo, continuano i lavori per la realizzazione di un grande parcheggio, di un parco e di una pista ciclopedonale. E allora facciamo il punto. || PP7, nome in codice dell’area di Via Cattaneo, a Vicenza, dove nasce l’ennesimo nuovo parcheggio. Oggi sono ripresi i lavori di bonifica ambientale dopo lo stop imposto dallo smaltimento dei materiali ritrovati durante gli scavi. Per il cantiere sono previsti 370 giorni di lavoro. Questo perchè lo smaltimento del terreno scavato non sarà veloce. Il nuovo parcheggio pubblico sarà grande 9mila metri quadrati, con ben 250 posti auto ricavati tra alberi e aiuiole in modo da ridurre la sueprficie asfaltata e l’effaetto calore durante l’estate. Ma non nascerà solo un parcheggio: c’è anche una pista ciclopedonale ed una zona da più di 2mila metri quadrati destinata a diventare un piccolo parco attrezzato.Detto tutto questo, resta una domanda, che sorge spontanea: qui siamo ridosso di viale Milano e Via Firenze, uno dei crocevia del degrado a Vicenza. I posteggi qui attorno non mancano. E allora perchè realizzare l’ennesimo parcheggio, un deserto di asfalto che rischia di diventare terra di vagabondi e spacciatori?In realtà come ci spiega l’assessore all’ambiente, Simona Siotto, questo è un progetto che l’amministrazione di centrodestra ha ereditato da quella di centrosinistra. Per l’attuale Sindaco, Francesco Rucco, sarebbe molto più utile costruire qui la nuova Questura. Ed è il progetto che infatti la giunta di centrodestra sta portando avanti, consapevole che i lavori attuali non sarebbero inutili, perchè parte del parcheggio resterebbe a servizio della Questura ed il Parco non verrebbe toccato. – Intervistati SIMONA SIOTTO (Assessore all’Ambiente di Vicenza) (Servizio di Carlo Alberto Inghilleri)


videoid(8MolE3dtsrg)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria