05/08/2021 VICENZA – Centenario del Milite Ignoto. Cabina di regia al lavoro anche in estate per definire il calendario degli eventi. Coinvolte anche le scuole di tutta la provincia || 4 novembre 1921 con la traslazione da Aquileia dei resti di un soldato, dopo un viaggio in treno speciale attraverso varie città italiane si è reso onore ai tanti caduti della Prima Guerra Mondiale che non hanno un nome. 3 Novembre 2021 Vicenza con i coordinamenti del Grappa, del Pasubio e del Cimone da dove partirono le salme , 11 in totale, oggi sono in febbrile lavoro per celebrare il centenario del Milite Ignoto. La cabina di regia della provincia è al lavoro con i vari coordinamenti anche in estate per organizzare attività ed iniziative volte proprio a coinvolgere i più giovani. I ragazzi degli istituti superiori saranno chiamati ad elaborare una tesina sul tema del milite ignoto mentre gli studenti più giovani delle scuole dell’obbligo verrà chiesto di rappresentare il tema attraverso un disegno i migliori verranno premiati nella cerimonia di chiusura che si terrà il 3 novembre in piazzale della Vittoria a Monte Berico, luogo simbolo da cui l o sguardo si può perdere sull’arco montando dove si è combatté la Grande Guerra. Infine Tra le cerimonie, la più significativa la staffetta “Cremisi” organizzata dall’Associazione Nazionale Bersaglieri, che porterà la riproduzione della Campana della Pace nei luoghi che nel 1921 hanno ospitato una salma del milite ignoto prima della tumulazione nell’Altare della Patria a Roma, quindi Bassano, Gallio, Valli del Pasubio e Vicenza – Intervistati VALTER ORSI (Consigliere delegato celebrazioni Centenario Milite Ignoto) (Servizio di Gabriella Basso)


videoid(slXeBIathck)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria