30/08/2021 VALBRENTA – Dichiarata venerabile da Papa Francesco, Maria Cristina Cella Mocellin. La donna che con la famiglia viveva a Carpanè di Valstagna, morì dopo aver rifiutato cure invasive durante la gravidanza del terzo figlio. || Avrebbe compiuto 52 anni, la sua vita si è fermata a 26. E’ venerabile Maria Cristina Cella Mocellin, la mamma di tre figli che durante la gravidanza del terzogenito rifiutò cure invasive e pericolose per il piccolo nonostante si fosse ripresentato il sarcoma di cui aveva sofferto in giovanissima età. Maria Cristina, milanese di origine, sposa giovanissima, con la famiglia viveva a Carpanè nel comune di Valbrenta. La causa di beatificazione è stata avviata nel 2008 dal vescovo di Padova. Papa Francesco nel corso dell’udienza odierna ha autorizzato la congregazione delle Cause dei Santi a promulgare i decreti riguardanti le sue virtù eroiche. (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(l4cu4zjpVrg)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria