31/08/2021 VICENZA – In arrivo in queste ore nel vicentino il primo gruppo di 23 profughi dall’Afghanistan. Definite in prefettura con i sindaci dei comuni oltre i 15 mila abitanti le modalità || In arrivo nel vicentino già nella serata di oggi 31 agosto i primi 23 profughi afghani. Saranno accolti dai comuni di Vicenza Thiene e Schio. La definizione nel pomeriggio in un tavolo tecnico in prefettura dove il prefetto Signoriello ha convocato al momento i sindaci dei comuni al disopra dei 15 mila abitanti per condividere con loro i programmi di azione e poter valutare assieme le forme più corrette di accoglienza e ottenere nuove ospitalità. La disponibilità da parte dei primi cittadini ma anche della diocesi piuttosto che altri enti come la Caritas vicentina è stata fin da subito massima ed ora serviranno ulteriori approfondimenti per verificare meglio come poter agire intanto però il prefetto continua a muoversi sul territorio e già domani è previsto un giro di contatti anche con i comuni più piccoli. Non nasconde il prefetto che si tratta di una prima fase di accoglienza con i sistemi ex Sprar oggi Sai (servizio di accoglienza integrata) ma la situazione che si affaccia è più complessa. Si può ragionare al momento nel breve termine ma bisogna tener conto che al di là dei 5 mila arrivate con il ponte aereo nel lungo periodo si prevedono arrivi anche attraverso altre vie. – Intervistati PIETRO SIGNORIELLO (Prefetto di Vicenza) (Servizio di Gabriella Basso)


videoid(ObXlnlX283E)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria