07/09/2021 CITTADELLA – Otto operatori non vaccinati in corsia e la preoccupazione per la garanzia dell’assistenza ai pazienti in reparto. All’ospedale di Cittadella, un primario scrive ai suoi collaboratori. || «Supplico chiunque ancora non si sia vaccinato a farlo subito. Entro pochi giorni e senza altri preavvisi chiunque non sia vaccinato senza motivo sarà sospeso dal lavoro». Inizia così la lettera inviata a tutti i collaboratori del suo reparto dal primario di un’unità operativa complessa dell’ospedale di Cittadella. Otto operatori, infermieri e oss, non sono ancora vaccinati, otto persone a breve dovranno uscire dalle corsie. Un reparto di livello, dove l’assistenza ai pazienti è alta, scrive in una lettera frutto della consapevolezza di quanto potrà accadere il responsabile. Una lettera amara in cui il medico spiega come funziona il vaccino a mRNA, come questo sia un alleato, non un nemico, in cui alla fine da uomo che si richiama a un obbligo morale di ognuno per la salvaguardia degli altri oltre che di noi stessi lancia un disperato appello: «Ancora, VI SUPPLICO, VACCINATEVI IMMEDIATAMENTE (…) Siete troppo bravi e vi siete impegnati a lungo (…) per garantire questo livello di assistenza. NON DISTRUGGIAMO TUTTO ADESSO CHE SIAMO QUASI ARRIVATI ALLA META. Il vostro direttore». (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(QMWPiQDITtY)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria