07/09/2021 CASTELFRANCO VENETO – La provincia di Treviso riapre la sua sede per le presentazioni di eventi sul territorio. L’occasione e’ la mostra su Noe’ Bordignon artista castellano tra 800 e 900 raccontata oggi in sala condiglio del Sant’Artemio. || Era emozionato oggi il presidente Marcon riaprendo la sala consigliare del s.Artemio alle iniziative territoriali come l’esposizione dei dipinti di Noe’ Bordignon programmata dal 18 settembre al 16 gennaio del prossimo anno. Emozionato anche come sindaco della citta’ che ha visto nascere uno degli artisti trevigiani e veneti tra fine ottocento e inizi novecento che ha lasciato il segno nei nostri territori. Tante le opere presenti sia in collezioni private che nei musei ma anche in tante chiese tra la marca e il bassanese. Ecco allora con le esposizioni previste a Castelfranco e san Zenone dove Bordignon mori’ nel 1920 anche tre itinerari turistici.Un modo per raccontare arte e storia anche ai nostri giovani.Una ripartenza per tutti anche per chi sostiene queste iniziative. – Intervistati STEFANO MARCON (Presidente provincia Treviso), FABIO MARIN (Sindaco di San Zenone), ROBERTA GARBUIO (Assessore cultura comune di Castelfranco), PIERO PIGNATA (Vicepresidente vicario Banca delle terre venete) (Servizio di Lucio Zanato)


videoid(h1HWVB6pEH0)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria