09/09/2021 BASSANO DEL GRAPPA – Continua la nostra inchiesta sul tempio ossario di Bassano: ora alla nostra voce si aggiunge anche quella, istituzionale e ufficiale della Regione || Il tempio ossario deve riaprire. Al coro di voci che chiedono la riapertura del monumento bassanese si unisce ora anche quello del Consiglio Regionale del Veneto: è il presidente Roberto Ciambetti a cogliere l’invito di Rete Veneta a unire le forze perché si riporti alla vita il luogo in cui riposano oltre 5 mila caduti della prima guerra mondiale e molte persone che hanno perso la vita nel secondo conflitto. Il Veneto sta facendo pressioni sul commissariato generale per le onoranze ai caduti, l’ente della difesa che gestisce e valorizza sacrari e zone monumentali. La nostra inchiesta prosegue: sul piatto restano i due milioni e mezzo di euro necessari per il restauro e l’adeguamento sismico del tempio. Noi ci siamo, i fanti hanno già detto la loro e ora anche la Regione fa sentire la propria voce. Ma il Comune dov’è? – Intervistati ROBERTO CIAMBETTI (Presidente Consiglio Regionale Veneto) (Servizio di Ferdinando Garavello)


videoid(mVcxu_p78jM)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria