11/09/2021 VICENZA – 11 settembre, anniversario dell’attacco terroristico a New York. Oggi tutti gli insediamenti militari americani in Italia sono “obiettivi sensibili”. Anche la Caserma Ederle di Vicenza. || «Siamo preparati a gestire ogni tipo di situazione» risponde cosi Matthew Gomlak, il comandante americano della caserma Ederle a seguito “dell’allert” diramato dal capo della Polizia Lamberto Giannini alle diverse prefetture italiane dove hanno sede installazioni e guarnigioni dell’esercito statunitense. Oggi undici settembre oltre ad essere il ventesimo anniversario di una data storica, dopo la tragedia dell’attacco terroristico alle torri gemelle di New York, potrebbe essere una data sensibile per ulteriori attacchi terroristici. In particolare quest’anno dopo il ritiro delle forze armate USA dall’Afghanistan, ritenuta la culla dei terroristi. Il Comandante Gomlak era presente questa mattina a Padova, alla cerimonia di commemorazione dell’attentato di fronte al monumento “Memorie di Luce”, unico in Europa ad essere stato concepito intorno ai resti contorti di una delle travi del World Trade Center. Una cerimonia alla presenza di numerose autorità civili e militari, in un luogo diventato di grande valore simbolico. L’inno suonato dal Quintetto di ottoni dell’orchestra di Padova e del Veneto. – Intervistati Col. MATTHEW J. GOMLAK (COMANDANTE GUARNIGIONE “EDERLE“ – VICENZA) (Servizio di Daniele Garbin)


videoid(tzGYUBFTCjI)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria