14/09/2021 VICENZA – Omicidio di Rita Amenze a Noventa Vicentina. Continua a tacere il marito ma fa ritrovare la pistola || Tace ancora Pierangelo Pellizzari ma fa alcune dichiarazioni spontanee nel corso nell’udienza di convalida del fermo che hanno consentito ai carabinieri del nucleo investigativo di rinvenire l’arma con la quale Pierangelo Pellizzari 61 anni ha freddato con 4 colpi la moglie Rita Amenze nel piazzale dell’azienda per cui lavorava a Noventa Vicentina. L’arma, una pistola, calibro 7.65 di fabbricazione cecoslovacca è stata rinvenuta avvolta in un sacco e nascosta nel pollaio vicino all’abitazione. Oltre all’arma i militari hanno trovato anche un contenitore con numerosi colpi dello stesso calibro. Pistola e munizioni sono stati posti sotto sequestro e a disposizioni dell’autorità giudiziaria per ulteriori accertamenti. L’uomo ricordiamo è accusato di omicidio aggravato di porto abusivo d’arma, rapina aggravata e minaccia aggravata. Ancora molti i punti oscuri da chiarire e ai quali trovare delle risposte e sui quali stanno indagando i carabinieri coordinati dai pubblici ministeri Hans Roderich Blattner e Angelo Parisi. Si dice addolorato Pierangelo Pellizzari ma rimane nel suo silenzio. Una tragedia quella di Noventa Vicentina che ha sconvolto anche la sua famiglia – Intervistati MICHELE ALBERTAZZI (Legale Pierangelo Pellizzari), NICOLA BIANCHI (Comandante carabinieri Vicenza) (Servizio di Gabriella Basso)


videoid(DmkPTvLUSdA)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria